Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

L'eremita dei Grindini

una fiaba

 

Nella neve a Pieve giocano i pinguini

dello straniero che vive sui Grindini

in una cava come un eremita.

Passa la vita da Pieve a un 'isoletta

in un mar freddo dove va in aprile,

ma a San Martino ritorna qui in fretta

sempre seguito dai suoi due pinguini.

Dicono che sia un pazzo santo,

lui traduce la Bibbia in esperanto,

e c'è stato qualche teologo

che lo ha paragonato a San Gerolamo.

Quello con il leone e questo coi pinguini

sembrano un po' eterni bambini

dedicati a una santa innocenza

mentre studiano la biblica scienza.

È l'innocenza, dice l'eremita,

di chi crede a una lingua capita

da tutto il mondo, per poter stare

insieme in pace sotto la stessa luna.

Perché sotto la luna e non il sole?

Lo spiega bel tranquillo l'eremita

a un gruppo incantato di bambini:

lo faccio per proteggere la vita

di questi miei fratelli; i due pinguini.

26 dicembre 1982

 

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito è da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright è pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright © 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018