Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

FU COME UN INCUBO

 

Fu come un incubo
da cui potermi svegliare
per trovarlo vivo
mio fratello adagiato
nella compostezza finale,
con lo sguardo vagavo
dalle sue mani
incrociate nel Rosario
per poi salire alla fronte
spaziosa e marmorea,
la fronte, pensavo,
forse dove pi sostiamo
sul corpo dei morti,
baciandola come facciamo
con le statue dei Santi
esposti supini,
e su quella fronte
meditavo fra tanti
immaginosi pensieri
accompagnati da volti
condivisi con lui
in giornate di vita,
quei volti anch'essi
d'un'et ormai finita
anch'essi gelide
marmoree fronti.

13 settembre 1989

 

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.01

Aggiornato il:  25 agosto 2015