Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

PER JOHN BERRYMAN E RANDALL JARRELL

POETI AMERICANI


Leggo di poeti americani
ossessionati da malinconia

e in preda ad "una malattia
che distrugge la mente
e vien dal cuore"

poeti che avevano provato
a insegnare nelle università
cercando la stabilità

ma entrambi erano scappati

a rifugiarsi in una povertà
che non disdegna la poesia
recriminando sui passati errori
e analizzando predetti destini,

ma intanto toccavano divini
tasti sull'armonio del passato 
traendovi memorie consolanti
negli attimi della post-creazione 
quando i versi dàn la sensazione
di materno piacere,
riguardando il frutto appena nato
e con esso riattaccarsi ad una vita
che per un poco appare non molesta
mentre la via sembra infinita
verso scoperte di tranquillità,
dove il passato diventa eternità
e voci risuscitano a parlare
di età, vergini età
ancora intoccate dagli errori,
voci che sanno consolare
e così leniscono i dolori
che poi si riaccenderanno
ad invadere il trascorrere di ore
l'ora spezzata via dal sempre
nell'ossessione di malinconia
in preda ad "una malattia
che distrugge la mente
e vien dal cuore".

2 giugno 1991

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito è da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright è pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright © 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018