Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

Per mio padre

Una notte vidi mio padre

camminare sotto la gaggia

e c'era la luna

quella luna di Pieve

che inondava la valle.

 

Era estate piena

senza un soffio

con le gaggie immobili

ed il Parola fermo.

 

Perche non scesi

a fargli compagnia

e a parlargli un poco?

A dirgli dei miei studi

di giochi ed amori,

ad ascoltarlo?

 

A fare piani

per una vacanza con lui

a Misurina

nel Cadore dove

aveva fatto la guerra

e parlava sempre di tornare

ma non lo fece mai.

 

Non and mai in vacanza

rimase l a guardare

me e Pierino

a distanza

per non disturbare

per lasciarci stare.

 

E fu sempre

come quella notte

che io stetti a guardarlo

camminare solo

nella luna estiva

 

senza scendere

a fargli compagnia

a camminare insieme

e a parlare di tante cose nostre

l sotto la gaggia.

6 maggio 1983

 

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018