Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

Pia gaggia

E tu, pia gaggia,

rimani sul Parola

ormai mito

di quel torrente

che in violente

bufere autunnali

quasi ti sommergeva

nel fango "corridore"

verso il ponte-nave

che si muoveva

e dava il mal di mare

a noi fanciulli

della Pieve affollata,

ma ora se n'è andata

quell ' epoca corale

delle mille e più anime

quando erano a casa

gli Alpini della Julia

e facevano la premilitare

così come a giocare,

poi arrivò la guerra

sul tuo capo innocente 

reclinato alla notte

nell 'imposto oscuramento 

per minacce d'aerei 

portatori di morte, 

mentre i partigiani 

andavano in azione 

giù nelle pianure 

e se tornavano

lentamente passavano 

per i sentieri d'alba 

fra le foglie sicure

dei tuoi densi gaggiai. 

Poi sono tornati

i festival della pace

ma non sono tornati 

gli Alpini della Julia, 

e i reduci di guerra 

erano a casa ancora 

solamente in licenza 

prima di emigrare

via dalla tua campagna 

e perfino oltremare. 

Ora che sono tanti

gli emigrati da Pieve 

tu forse veglierai

sola sui dimoranti

del nostro cimitero 

dove mi sono fermato 

in una sera estiva 

quando ero tornato 

anche per rivederti,

mia dolce pia gaggia 

rassegnata ai deserti .

20 ottobre 1982

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito è da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright è pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright © 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018