Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

Quell'estate di San Martino

Mamma Rossi,
la chiamavano Russia,
scendeva dal Cerreto a protestare
contro la legge fascista
che obbligava a portare
il frumento all'ammasso,
seguivano il suo passo
ardito, fiero
uomini e donne
giù per il sentiero
che andava ai mulini,
i due mulini in chiari mattini
di sole novembrino
attorno a San Martino,
quando c'eran famigli
detti della spesa
che cambiavan padroni
e passavano per gli stradoni
su birrocci malandati
fra povere robe
e dei bambini
un poco appisolati
o intenti a giocare
con umili cosette
Intanto giù ai mulini
Mamma Rossi gridava
e annunciava vendette
in piedi sui sacchi
del frumento di Pieve
dichiarando che a Pieve
il frumento doveva restare
invece d'andare
agli ammassi fascisti,
e i volti tristi
segnati da eterne pazienze

di villici stanchi 
assumevano smorfie
d'insofferenze
nell'imparare la ribellione
attorno a lei, Mamma Rossi
chiamata la Russia,
precorritrice della ventura
guerra di liberazione,
in quei chiari mattini
di sol novembrino
un po' ancora estivo,
era l'estate di san Martino.

13 novembre 1985

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito è da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright è pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright © 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018