Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

"... SENTENDO COM' GRANDE UN UOMO QUANDO NELLA SUA NORMALE DIMENSIONE UMANA "

(Beppe Fenoglio, Una questione privata)
Per mio figlio Mark che vive in Italia


Ora tu vivi accanto
a dove puoi ritrovare
la mia normale
umana dimensione,
figlio nato negli anni
novelli dell'immigrazione
quando non avevo deciso
ancora di restare

Restare via per sempre
dalla terra natale
di cui a quest'ora sento
i notturni respiri
con nitide memorie
dell'estate che andammo,
io tu e Matteo,
via dall'autostrada
per poterci inoltrare
nell'arco pi vitale
del profondo passato
da me abbandonato

Come mi sentii grande
quel mattino avanzato
a mostrarvi i paesi
del Taro, del Parola
e poi dello Stirone
come se io di tutti
fossi gentil padrone
orgoglioso ed umano
nei momenti preziosi
del nostro ritornare
puntando con la mano
ai segni deliziosi
 del mio lontan passare
su verso Medesano
e poi gi da Gabbiano,
chiedendo con passione
a voi due di guardare
quelle somme colline
quella chiesa un filare
color verderame
quel tal casolare
ed i bianchi Grindini
poi le acque le siepi
i fiori rampicanti
e quelle mie gaggie

Eravamo viandanti
venuti da oltremare,
intento io a cercare
mostrare decantare
a voi che guardavate
e buoni ascoltavate
la nostra vera storia
di cose radicate
nella terra natale
in quell'arco vitale
dal Taro allo Stirone
passando dal Parola,
dov' la mia reale
umana dimensione.

5 ottobre 1986

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018