Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

VENTO DEL PAROLA

Vento del Parola

odorato di neve-gaggia

quella neve che posa

sul gaggiaio in letargo

mentre passano, ottusi

nella notte felpata,

dei rintocchi solenni, s

staccati, ma non sono

rintocchi di morte,

soltanto di stasi,

pausati, di un sonno

davanti al camino

dopo una lieta serata

di castagne, di vino

e ricordi,

se ne sono andati

ormai tutti gli amici

e l' ultima brace

rincuora al domani

fervente in incontri

con loro, i pievani

degli anni lontani

nella piazza ferma

al centro del tempo

e di uno spazio

in fondo a due coste

da dove scia il vento

gi verso il Parola

che quando lo sento

odora di neve,

di neve-gaggia,

oh questo mio vento

che scia nella notte,

che scia, che scia, che scia.

06 gennaio 1978

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018