Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

IL VENTO DI SCANSANO

Il tempo s' fermato
alla stagione
di quando era emigrato
che fu di luglio
una clemente estate
coi colori e tepori
dolci di maggio
e l alla stazione
che fu ritrovo
della sua generazione
non parve addio
quell'odoroso vento
che senti venire
gi per i boschi
ondosi di Scansano
terra d'antenati
scendendo come loro
nella campagna
a Pieve Cusignano,
l'ultimo frumento palpitava
prima dell'ora vicina di trebbiare
ondosa piana
sotto i boschi ondosi
ed era come mare

Quante stagioni
sono ormai passate
dal luglio fermo
nel diario di suo padre
che scrisse Mario
oggi partito
per gli Stati Uniti
e quante volte
lui ritornato
in licenza dall'emigrazione
sempre con l'illusione

di un tempo fermato, 
anche adesso tornato
in Sabbatico rito
alla ricerca di quel tempo antico
fino al momento
quando non parve addio
il saluto del vento
sceso dalle terre
dei suoi antenati
portando odori
di boschi e di frumento
ondosi come il mare.

30 gennaio 1987

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018