Pieve di Cusignano  

 

 

 

 

Vento in un campo di foglie

Memorie ricorrenti

emergon da queste

notti autunnali

profondamente silenti

come attese

invocanti il richiamo

di cari fantasmi

che ritornano e vanno

per muti percorsi,

luoghi e volti

riamati in rimorsl,

E se c' una sosta

in questo passare

di cose che hanno odori sfiorati,

come la volta

che stetti a guardare

a lungo, fissando,

il vento di Pieve

su un campo di foglie,

le foglie innalzate,

ricadute , portate

contro tronchi,

e foglie ancor vive

di basse gaggie

colorate d'ottobre

al vento che aveva

sussurri invernali,

Le cose di Pieve

infinitesimali quel tempo

d'adolescente meditazione

e arcana tristezza

verso il vento

le foglie e un inverno

gi troppo vicino

e l'estate trascorsa

in campagne notturne

con ballabili echi,

e quei volti,

infinitesimali anche loro

a quel tempo,

quei volti stupendi

adesso, a quest'ora,

e poi altri volti

pi nuovi, recenti,

stupendi anche loro,

li fisso nel buio

su un filo lunare,

con il vento di Pieve

su un campo di foglie

in un'ora autunnale.

5 ottobre 1983

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.

Tutto il materiale  presente in questo sito da noi pubblicato a scopo culturale in totale buona fede d'uso.

Chiunque avesse eccezioni o vantasse diritti di copyright pregato vivamente di comunicarcelo via e-mail: info@pievedicusignano.it

Copyright 2002 Pieve di Cusignano - ver. 9.68

Aggiornato il:  08 dicembre 2018